Calciomercato, Perugia e Ternana scatenate

Molti – specie sponda rossoverde – i colpi in arrivo: si parte da Brignoli ed Insigne. Lunedì la ripresa

Da Alberto Brignoli a Roberto Insigne, passando per Niccolò Fazzi e Gaetano Monachello. Da un lato la necessità di perfezionare la squadra per la lotta alla zona playoff, dall’altra una rivoluzione – o quasi – per mettere una pezza alle tante problematiche del girone d’andata con tanto di ingresso in zona retrocessione diretta. Perugia e Ternana scatenate nelle trattative a cinque giorni dall’apertura della finestra invernale del mercato e a due dalla ripresa: per ‘Grifo’ e ‘Fere’ in arrivo le prime ufficializzazioni.

Alberto Brignoli nel derby del 19 aprile 2015

Alberto Brignoli nel derby del 19 aprile 2015

Si riparte da Brignoli in casa Perugia, che accoglierà nelle prossime ore l’ex portiere della Ternana (106 presenze ufficiali tra il 2012 e il 2015) di proprietà Juventus: un rinforzo non previsto, ma obbligato dopo l’infortunio di Rosati. Discorso pressoché chiuso anche per il ritorno in maglia ‘Grifo’ del centrocampista classe ’95 Nicolò Fazzi che, in serie A, ha trovato poco spazio nelle fila del Crotone. Lunedì, alla ripresa degli allenamenti, Bucchi dovrebbe averli a disposizione esclusi intoppi nel weekend.

Cristian Bucchi

Cristian Bucchi

Obiettivi ‘pesanti’ Il mercato biancorosso non si fermerà ai soli Brignoli e Fazzi. Mirino puntato in particolar modo su altri due centrocampisti, uno dei quali altra ex ‘Fera’: si tratta di Matteo Scozzarella, sul quale però il Novara è in vantaggio, e l’austriaco in forza al Frosinone Robert Gucher. Con la possibile cessione di Rolando Bianchi, la società di Massimiliano Santopadre sta sondando diversi centravanti: focus in particolare su Rey Manaj dell’Inter (in prestito al Pescara, problemi disciplinari in Abruzzo) e, soprattutto, Andrey Gălăbinov del Novara. Altro ‘over’ in orbita biancorossa è il 22enne Giovanni Terrani, della Lucchese.

In lista d’uscita ci sono, nel caso arrivassero offerte concrete, Del Prete e l’ex punta del Torino. Dalla serie A occhi puntati in particolar modo su Dezi dopo il più che buono girone d’andata disputato in biancorosso; verso l’addio anche i vari Alhassan, Joss e Imparato, mentre Mancini – terminerà la stagione al Perugia – proseguirà la carriera all’Atalanta a partire dalla prossima stagione. Già finita invece l’avventura al ‘Grifo’ di Chiosa: ritorno al Torino e nuovo prestito al Novara.

Roberto Insigne (a sinistra, foto carpicalcionews.it)

Roberto Insigne (a sinistra, foto carpicalcionews.it)

Sferzata campana In casa Ternana i movimenti, tra entrate ed uscite, saranno molto più numerosi rispetto a quelli del Perugia. Vuoi per la situazione di classifica, vuoi perché Benito Carbone – da tre giorni affiancato dal direttore sportivo Danilo Pagni, domenica pomeriggio la presentazione al ‘Liberati’ – ha intenzione di alzare l’età media della squadra dopo un girone d’andata concluso con appena quattro vittorie e venti punti: il prestito di Roberto Insigne dal Napoli (11 assist e 5 realizzazioni con l’Avellino nella passata stagione) è ormai cosa fatta dopo aver superato la concorrenza del Latina.

Damiano Zanon e Benito Carbone a novembre

Damiano Zanon e Benito Carbone a novembre

Mirino rossoverde puntato – sempre di prestiti si parla – sull’attaccante dell’Atalanta Gaetano Monachello, di rientro dal prestito al Bari (non gioca dal 25 ottobre causa infortuni), sull’esterno difensivo classe ’97 Davide Vitturini, sul centrocampista Martí Riverola del Foggia (per ora nessun contatto tra via Aleardi e il ds dei pugliesi Di Bari, ma solo sondaggi con intermediari), sul difensore Claiton del Crotone e sul talento della Roma, attualmente in prestito al Latina, Christian D’Urso. Lontano Giulio Ebagua, con il Vicenza di Bisoli in vantaggio sul 30enne nigeriano. Spunta inoltre, dall’Olanda, il nome del 24enne Tom Boere: 20 reti in 19 presenze nella Eerste Divisie 2016-2017  (la seconda serie ‘oranje’) con la maglia dell’Fc Oss: il giocatore, tuttavia, è inseguito anche da due club dell’Eredivisie. Pista che non appare così praticabile.

Benito Carbone con Biagio Meccariello

Benito Carbone con Biagio Meccariello

‘Leader’ in orbita Salernitana Sono due i giocatori di comprovata esperienza – e con molte presenze all’attivo – a rischio in questa sessione di mercato: il capitano Zanon (approccio con la Salernitana) e Biagio Meccariello che, alla pari dell’aquilano, potrebbe finire in terra campana. La formazione di Bollini ha infatti bisogno di un centrale difensivo e ha il 25enne beneventano in lista.  In uscita anche i tanti ‘Under’, specie di proprietà rossoverde, che non hanno trovato spazio nel girone d’andata: Tascone (rifiutato il rinnovo), Flavioni, Battista e Sernicola. Quest’ultimo non vuole perdere la chance di disputare il mondiale ‘Under’ 20 in Corea del Sud (20 maggio-11 giugno) e con ogni probabilità scenderà in Lega Pro per giocare da titolare fino al termine dell’annata. A loro si aggiungono anche Cason, Surraco e Della Giovanna, incerta la posizione di Di Livio, Dugandžić e Bačinovič. Discorso a parte per Avenatti e Falletti: circa sei milioni spesi per i loro cartellini e rischio concreto di perderli a parametro zero. Poche chance al momento per il rinnovo contrattuale.

Cristian Bucchi e Benito Carbone

Benito Carbone e Cristian Bucchi

La ripresa e il derby Lunedì allenamento d’esordio nel 2017 per entrambe le squadre, con la Ternana che salirà per cinque giorni ai 615 metri dello stadio ‘San Bartolomeo’ di Castel Rigone. Per Bucchi e Carbone poco tempo da perdere: il 21 ci sono le sfide al Cesena e al Pisa, di fondamentale importanza soprattutto per i rossoverdi considerata la posizione in graduatoria e il fatto che la sfida in terra toscana rappresenti il primo scontro diretto del girone di ritorno. E poi, tra poco più di un mese (domenica 12 febbraio), il derby al ‘Liberati’.

Condividi questo articolo su

Ultimi 30 articoli