Sir Safety Perugia, en plein per le giovanili

Le formazioni ‘Under’ 14, 15 e 17 disputeranno le finali nazionali dopo la conquista del titolo regionale: «Impegno stimolante»

Condividi questo articolo su

La stagione della squadra ‘senior’ è terminata per la Sir Safety Perugia, ma non per le formazioni ‘Under’: en plein in ambito regionale e ora i giovani ‘Block Devils’ cercheranno di portare in alto la società bianconera alle finali nazionali.

L'Under 14

L’Under 14

L’‘Under’ 14 I ragazzi di coach Piacentini, bissando il risultato dello scorso anno, hanno ottenuto il gradino più alto del podio regionale sbaragliando la concorrenza: per loro nessuna sconfitta e un solo set perso. I bianconeri saranno ora di scena a Gubbio dal 27 al 31 maggio, per difendere i colori dell’Umbria di fronte al meglio del movimento giovanile italiano.

Stesso ruolino di marcia per l’‘Under’ 15: punteggio pieno e appena tre set ceduti durante tutto l’arco della stagione. I bianconeri si giocheranno le loro chance a livello nazionale dal 3 al 7 giugno a Lagonegro, in provincia di Potenza.

Ancora meglio l‘Under’ 17 di coach Taba, che si è aggiudicata la fase regionale di categoria: nche in questo caso confermata la vittoria dello scorso anno, senza concedere agli avversari neanche un set dimostrando così il proprio eccellente valore tecnico, in costante crescita. Per i ragazzi finali nazionali a Chianciano Terme, dal 10 al 14 giugno.

I ragazzi della formazione ‘Under’ 15

I ragazzi della formazione ‘Under’ 15

Impegno stimolante «Dieci titoli giovanili regionali in due stagioni sono un bottino straordinario – commenta il direttore tecnico Marco Taba – per la società e che rende merito al grande lavoro dei ragazzi in primis, dello staff tecnico, su tutti Piacentini mio stretto collaboratore, e di tutto quello dirigenziale. Parlo dei presidenti Bizzarri e Casagrande, del direttore generale Lillocci e dei dirigenti Ancora, Baldassarri, Brozzi e Ciambrusco. Mi preme anche ringraziare la dirigenza di Perugia nelle persone di Franceschetti, Nanni e Palazzetti. I ragazzi soprattutto meritano la ribalta perché stanno dimostrando grande spirito di sacrificio, allenandosi in pratica sempre durante la settimana con impegno e dedizione. Per loro queste vittorie sono ovviamente grandi soddisfazioni, ma la cosa più importante resta sempre la loro crescita umana e pallavolistica. Adesso – conclude Saba – ci tuffiamo in queste finali nazionali. Un mese, anche logisticamente, molto impegnativo, ma molto stimolante nel quale daremo il massimo per portare in alto il nome della Sir e della pallavolo umbra».

Condividi questo articolo su
Condividi questo articolo su

Ultimi 30 articoli