Terni, nuovi parcheggi per quartiere Duomo: richieste respinte

Atto di indirizzo ritirato per via dei giudizi tecnici della dirigente Sassi. Possibile farlo in piazza Duomo, ma c’è il no politico bipartisan. Chance per via della Caserma

Condividi questo articolo su

di S.F.

Le richieste erano dieci. Tutte bocciate per motivi tecnici ad eccezione di due: la possibilità di ricavare parcheggi in piazza Duomo e spostare la barriera di zona pedonale in via della Caserma verso via Roma per avere ulteriori posti auto. Questo l’esito dell’atto di indirizzo della I commissione sui problema legati alla viabilità del quartiere Duomo, a Terni. Giovedì mattina rapida discussione e ritiro del documento dopo aver preso atto che, in sostanza, poco si può fare.

LA ‘BATTAGLIA’ PER I POSTI AUTO IN PIAZZA DUOMO

Via della Caserma

Tutti niet. Parcheggi in piazza Duomo? Possibile

Il presidente di commissione Marco Cozza non ha fatto altro che dare conto della relazione (che riportiamo integralmente) della comandante – nonché dirigente comunale – della polizia Locale Gioconda Sassi: «Ritiro l’atto di indirizzo e consegnamo le risposte al comitato di quartiere», il breve commento del leghista prima di passare al punto successivo. Ma quali sono i due punti ritenuti fattibili? Il primo riguarda la possibilità di ricavare posti auto in piazza Duomo: «A livello tecnico è possibile ma essendo una scelta di tipo politico, le indicazioni ernerse anche durante le sedute della commissione propendono per l’attuale versione anzi in una più completa pedonalizzazione estesa anche nel sagrato di proprietà della Curia, nella misura in cui si potrà intervenire per tale ipotesi, eventualmente suggerendo il divieto per le giornate di sabato, domenica e festivi», il resoconto della Sassi.

7 OTTOBRE 2021, IL SOPRALLUOGO

Via del Vescovado

La barriera pedonale in via della Caserma

L’altro punto tecnicamente fattibile è lo spostamento della barriera di zona pedonale in via della Caserma verso via Roma. L’obiettivo è sempre lo stesso, ricavare parcheggi: «La barriera su corso del Popolo – si legge nel documento della Sassi – fu fortemente volute dai residenti per eliminate l’ingresso selvaggio da corso del Popolo. L’apertura sarebbe tecnicamente possibile installando un ulteriore varco elettronico per il controllo dell’accesso, anche se si andrebbe a perdere l’uso dell’area destinata a parcheggio motocicli e 3-4 posti auto insistenti su corso del Popolo». Su questo argomento è intervenuto in chiusura l’assessore Federico Cini: «L’atto è ritirato, ma le verifiche per questo varco su via della Caserma le facciamo fare». Un approfondimento è stato chiesto anche da Alessandro Gentiletti di Senso Civico.

L’SOS PER I POSTI AUTO DEL QUARTIERE

La commissione odierna

E via del Vescovado?

Nel precedente appuntamento si era a lungo discusso di via del Vescovado e la chance di riservare posti auto ai soli residenti: «Di fatto sono già riservati ai residenti in Ztl (per usufruirne è necessario avere il permesso di circolazione Ztl). La regolamentazione – viene specificato – attuale non prevede la possibilità di riservare gli stessi ai soli residenti di una via o di un quartiere». Missiva da inviare al comitato e questione chiusa, forse. La seduta è proseguita con la discussione sull’atto di indirizzo di Michele Rossi (Terni Civica) sul posizionamento di nuove rastrelliere per le biciclette. A proposito, per ora dell’attivazione delle velostazioni non c’è nessuna traccia. «Questa amministrazione ha fatto molto in tema di mobilità sostenibile ed in particolare per l’uso del mezzo bicicletta, con la creazione di nuove piste ciclabili e il completamento delle esistenti. Mancano però le sufficienti rastrelliere porta bici da terra; i cittadini sono costretti a legare i propri mezzi a pali della pubblica illuminazione o delle segnaletica stradale con deterioramento degli stessi, tale pratica da inoltre un’immagine disordinata della città», ha spiegato il consigliere. L’input è stato approvato.

LE RISPOSTE TECNICHE ALLE RICHIESTE

Condividi questo articolo su
Condividi questo articolo su

Ultimi 30 articoli