Murales tutti insieme per abbellire il cantiere del teatro ‘Verdi’

Terni – Sabato e domenica l’iniziativa in corso Vecchio, aperta a tutta la cittadinanza

Condividi questo articolo su

Sabato 25 e domenica 26 maggio il cantiere del teatro ‘Verdi’ di Terni si colorerà di fiori e farfalle con un grande murales che andrà a decorare le pannellature lungo corso Vecchio. L’iniziativa, promossa dal comitato dei commercianti della vita in collaborazione con il Comune di Terni e la Krea Costruzioni, coinvolge anche i cittadini, invitati a partecipare attivamente alla realizzazione dell’opera. Quattro gli sponsor privati in campo: Automax Terni (concessionario ufficiale EVO), Chef Academy Terni (accademia internazionale di cucina e pasticceria), MD Radio, Kappa Fitness Studio Terni (studio di personal training). Il progetto artistico è di Lo Zoo di Simona che, a titolo gratuito, dipingerà l’opera e coordinerà chiunque vorrà partecipare, presentandosi sul posto sabato e domenica dalle 9 alle 18. «Per tutto il periodo dei lavori di ristrutturazione – afferma Daniela Tedeschi, portavoce dei commercianti di corso Vecchio – il murales trasformerà le pannellature del cantiere, di per sé esteticamente poco gradevoli, in un elemento di arredo urbano che darà un tocco di colore e vivacità alla nostra via, nell’attesa di poter tornare ad ammirare e a vivere il nostro amato teatro Verdi. Un sentito ringraziamento all’assessore Michela Bordoni, al responsabile del procedimento Matteo Bongarzone, alla Krea Costruzioni, agli sponsor che sono stati determinanti e a Simona che ha voluto fare questo regalo alla città». Parafrasando la celebre frase di Willy Wonka, il cioccolatiere Luca Calvani aggiunge: «Il segreto non è il cioccolato in sé, ma è la bellezza del luogo in cui ritrovarsi per gustarlo». «Invitiamo tutti i nostri concittadini – conclude Daniela Tedeschi – a venire sabato e domenica a condividere con noi questa allegra esperienza di creatività e di contributo civico, in una sorta di grande festa di quartiere dove ritrovarsi per vivere insieme l’emozione di divertirsi facendo qualcosa di utile per la collettività».

Condividi questo articolo su
Condividi questo articolo su

Ultimi 30 articoli