Spoleto, la solidarietà degli allievi agenti del 220° corso ai detenuti

Venerdì hanno donato una raccolta di generi per la cura e l’igiene personale

Condividi questo articolo su

Una raccolta di generi per la cura e l’igiene personale è stata donata venerdì ai detenuti dell’Istituto penitenziario di Spoleto da una rappresentanza degli allievi agenti del 220° corso. All’istituto per sovrintendenti della polizia di Stato ‘Rolando Lanari’ di Spoleto erano presenti la direttrice Maria Teresa Panone, il direttore della Caritas diocesana Spoleto-Norcia don Edoardo Rossi e il Cappellano dell’Istituto don Mariano Montuori. «Ero carcerato e siete venuti a visitarmi», con questa citazione evangelica, don Edoardo ha ringraziato i giovani allievi per «il gesto di solidarietà», evidenziando come «ogni uomo, anche chi ha gravemente sbagliato e per questo sconta la sua pena, mantiene sempre la sua dignità come persona. Il vostro aiuto sarà significativo per coloro che riceveranno un gesto della vostra attenzione». L’incontro si è concluso con un breve intervento da parte della direttrice dell’Istituto che ha ricordato agli allievi come «anche questo gesto è un modo per esserci sempre».

Condividi questo articolo su
Condividi questo articolo su

Ultimi 30 articoli