Terni: in largo Frankl va in scena il festival degli artisti di strada

Dal 12 al 15 maggio, in collaborazione con l’associazione Ephebia, lo staff di Food’n’love darà vita alla rassegna di ‘buskers’ umbri

Condividi questo articolo su

Quattro giorni con il ‘Buskers festival’ nell’ambito del Food’n’love festival che si terrà a Largo Frankl da giovedì 12 a domenica 15 maggio. In collaborazione con l’associazione Ephebia, lo staff di Food’n’love darà vita alla rassegna artistica di ‘Buskers umbri’ e non solo che racchiuderanno, nelle loro esibizioni, più generi musicali adatti ad ogni tipo di pubblico.

Il programma

Giovedì 12 il protagonista è il poliedrico cantautore ternano Valentino Ceccobelli che ha presentato la sua nuova raccolta di inediti ironici e mai scontati. A fare da apertura a Ceccobelli un altro cantautore ternano, Emanuele Cordeschi Bordera, con il suo repertorio di inediti e cover. Venerdì 13 un lungo set che inizierà con il duo polycorde composto da massimo Colabella e Alessandro Giammari, a seguire i ‘Tandem acoustic duo’ composto dai coniugi Sidori con repertorio misto cover chitarra, voci e violino. A concludere la serata il dj set a cura di Radiosteady Go. Sabato 14 sarà il turno di Simone Sartini, cantautore che spazia in un repertorio di brani inediti e di cover. A seguire sarà la volta dei Fat Thunder acoustic trip, trio acustico dalle sonorità western composto da Mauro Antonelli, Sergio Giuffrida e Alessandro Nardini. Domenica 15, per la giornata di chiusura del festival, una cantautrice talentuosa darà il via alle danze. Si tratta di Raele, cantautrice della scuderia Lunatika (format musicale e contest tutto al femminile), già partner di Ephebia. A concludere la serata un duo acustico dalle sonorità brit composto da Francesco Nesta e da Gianluca Pantaleo. «Una bella opportunità per la città», dice Eleonora Castellani, presidente di Ephebia. «Ci saranno cantautori, dj ed animazione per i bambini. Un evento adatto a tutti che rappresenta un bel momento di aggregazione e di socialità dopo anni di pandemia».

Eleonora Castellani

Condividi questo articolo su
Condividi questo articolo su

Ultimi 30 articoli