Terni, palazzo Montani Leoni apre le sue porte

Sabato 3 ottobre la fondazione Carit aprirà al pubblico la propria sede storica

Condividi questo articolo su

In occasione dell’iniziativa promossa dall’Abi – Associazione bancaria italiana, in collaborazione con Acri, sabato 3 ottobre la fondazione Carit aprirà al pubblico la propria sede storica di palazzo Montani Leoni. Durante un’intera giornata, in tutta Italia, oltre cento palazzi, antichi e moderni, sedi delle Banche e delle Fondazioni di origine bancaria, saranno aperti al pubblico, trasformandosi da luoghi di lavoro quotidianamente non accessibili a spazi museali da visitare e apprezzare per le loro caratteristiche architettoniche e per le opere d’arte che contengono.

La fondazione Carit

Anche la fondazione Carit, come di consueto, ha aderito all’iniziativa, che quest’anno giunge alla sua 19° edizione, accogliendo i visitatori nello spazio espositivo del piano terra della sua storica sede. Nell’occasione la Fondazione ha messo a disposizione della comunità la visione dell’opera cinematografica ‘You – story and glory of a masterpiece’, dedicata alla Madonna Sistina di Raffaello, di cui quest’anno si celebra il cinquecentenario della morte. La visione del filmato sarà possibile solo mediante prenotazione entro le 13.30 di giovedì 1° ottobre, all’indirizzo email segreteria@fondazionecarit.it. La prenotazione dovrà contenere i nominativi dei partecipanti, l’orario prescelto (ore 16, 17 o 18) e un recapito telefonico per eventuali comunicazioni. Le adesioni verranno accolte fino al raggiungimento del numero massimo di 40 persone per ciascuna proiezione. Come di consueto saranno a disposizione della comunità, gratuitamente, alcuni volumi sulla storia locale acquistati dalla Fondazione nel corso dell’attività istituzionale.

Condividi questo articolo su
Condividi questo articolo su

Ultimi 30 articoli