Terni, sport e salute: corsi online gratuiti

Attivati in collaborazione con la LILT di Terni e l’associazione Parkinson. Ginnastica come veicolo per prevenire le patologie

Condividi questo articolo su

Secondo i dati dell’OMS (Organizzazione mondiale della sanità), l’86% dei decessi, il 77% della perdita di anni di vita in buona salute e il 75% delle spese sanitarie in Europa e in Italia sono causate da malattie cardio respiratorie, oncologiche, metaboliche, neurodegenerative. Inoltre cambiamenti demografici, fra cui l’invecchiamento della popolazione, stanno modificando i quadri patologici ed esercitando pressioni sulla sostenibilità dei sistemi sanitari dell’UE. Favorire un invecchiamento sano significa, da un lato, promuovere la salute lungo tutto l’arco della vita in modo da prevenire i problemi e la disabilità fin dalla più giovane età e, dall’altro, combattere le disparità a livello di salute derivanti da fattori di rischio sociali, economici e ambientali. Centinaia di studi scientifici evidenziano come la sedentarietà sia un’aggravante di questa condizione e da tempo, tutte le principali organizzazioni mondiali e nazionali si sono fatte promotrici di sensibilizzare le persone ad una vita sana e attiva per migliorarne la qualità.

Un lavoro di squadra per la salute di tutti

A Terni da circa 20 anni la Fondazione CeFFAS, in collaborazione con l’Associazione medici sportivi di Terni e l’Aps Viviattivamente, si occupano di progettare e somministrare corsi di ginnastica a persone che presentano patologie croniche non trasmissibili. In questo periodo pandemico le attività per ovvie ragioni si sono dovute fermare ma non è mancata la volontà di proseguire attivandosi in modi alternativi. Infatti da qualche settimana sono stati attivati due corsi on-line di esercizio fisico. Un corso è in collaborazione con la LILT (Lega italiana lotta tumori) di Terni ed è specifico per le donne operate al seno, mentre l’altro corso è in collaborazione con l’associazione Parkinson Terni ‘per non restare soli’, dedicato a tutte quelle persone affette da parkinsonismo. Entrambi i corsi hanno lo scopo di sostenere sia i pazienti che le famiglie, facendo attività fisica via piattaforma digitale.

Gli obiettivi. Come partecipare

Così Emiliano Catozzi, laureato in scienze motorie specializzato in attività fisica adattata: «Entrare nelle case anche solo virtualmente per fare una lezione di ‘ginnastica’ è un piccolo segno che fa capire al paziente e alle loro famiglie che le associazioni ci sono e sono presenti anche in questo momento difficile. L’attività fisica ci rende vivi e un corpo attivo permette di affrontare gli ostacoli della vita con uno spirito sportivo». Per Andrea Carinelli, laureato in scienze motorie, «l’appuntamento settimanale si pone lo scopo di avvicinare al movimento tutte quelle persone che per vari motivi non sarebbero mai venute in palestra e inoltre di dare uno supporto a tutte quelle che invece fanno del movimento una condizione di vita». Le iniziative organizzate sono completamente gratuite e aperte a tutti. Gli organizzatori ringraziano il centro fisioterapico Fisiolab che ospita le dirette web. Per partecipare alle iniziative si può contattare la LILT Terni (0744-431220 – info@legatumoriditerni.it) e l’associazione Parkinson Terni (parkinsonterni@gmail.com), oppure direttamente Emiliano Catozzi (emiliano.catozzi@gmail.com).

Condividi questo articolo su
Condividi questo articolo su

Ultimi 30 articoli