Allerona: 430 mila euro per i nuovi marciapiedi

Sono partiti i lavori che interesseranno anche lo Scalo: «Garantire la messa in sicurezza dei pedoni favorendo la mobilità sostenibile»

Condividi questo articolo su

«Garantire la messa in sicurezza dei pedoni dal traffico veicolare, mediante la realizzazione di marciapiedi, favorendo la mobilità sostenibile in zone importanti di Allerona e dello Scalo, in quanto l’attuale traffico dei veicoli compromette la circolazione a piedi». Sono partiti da qualche settimana i lavori per la realizzazione di nuovi tratti di marciapiedi che attraversano sia Allerona che lo Scalo. I progetti, già approvati negli anni scorsi dalla giunta comunale, prevedono un un importo complessivo pari a 430 mila euro.

Gli interventi

Il progetto di Allerona Scalo, per un importo complessivo di 180 mila euro prevede la realizzazione di un nuovo marciapiede in via Leopardi in modo da mettere in sicurezza l’accesso all’asilo nido ed alla scuola dell’infanzia; la messa a norma di alcuni tratti di marciapiede in via Alighieri, viale Carducci e largo Buonarroti. Il progetto di Allerona, per un importo complessivo di 250 mila euro, prevede la realizzazione di un nuovo marciapiede in via Roma fino a Madonna del Poggio e la realizzazione di un nuovo marciapiede in via Marconi fino all’incrocio di via Madonna dell’Acqua. A breve saranno appaltati anche i lavori, per un importo complessivo di 460 mila euro, per la realizzazione di un nuovo marciapiede in via Madonna dell’acqua e messa a norma del marciapiede in via Rossa. Il progetto è comprensivo anche di lavori di sistemazione dell’area compresa tra gli impianti sportivi e la zona del camper service di Allerona.

«La sicurezza dei cittadini»

«L’obiettivo principale – si legge in una nota dell’amministrazione comunale – è di garantire la messa in sicurezza dei pedoni dal traffico veicolare, mediante la realizzazione di marciapiedi, favorendo la mobilità sostenibile in zone importanti di Allerona e dello Scalo, in quanto l’attuale traffico dei veicoli compromette la circolazione a piedi. Questi interventi assumono una duplice valenza, da un lato evidenziano l’ascolto di questa amministrazione verso la cittadinanza, dall’altro confermano l’attenzione verso uno dei temi più sentiti dalla cittadinanza, ovvero quello del traffico pedonale e delle annesse barriere architettoniche. Stiamo intervenendo in entrambi i centri abitati, aumentando sensibilmente la sicurezza dei pedoni e proseguendo nel lavoro di riqualificazione dei centri abitati in modo da renderli più vivibili. Le soluzioni progettuali prevedono l’uso di materiali, allestimenti e soluzioni analoghe a quelle esistenti al fine di non alterare i caratteri ambientali dei luoghi, inserendo opportune migliorie a garanzia della sicurezza pedonale e favorendo il deflusso delle acque superficiali».


Condividi questo articolo su
Condividi questo articolo su

Ultimi 30 articoli