Gualdo Cattaneo: inaugurato il nuovo spazio per le associazioni

Troveranno spazio realtà già operanti sul territorio ma anche novità assolute come ‘Anffas per loro’ che si occupa di disabilità

Condividi questo articolo su

LE FOTO


È stata inaugurata nel pomeriggio di sabato la nuova sede delle associazioni a Collesecco di Gualdo Cattaneo (Perugia), presso il piano terra dello stabile destinato alla scuola dell’infanzia. Alla presenza dell’onorevole Francesca Peppucci, del garante regionale dei diritti sulla disabilità Massimo Rolla, dei presidenti regionali dell’Avis Enrico Marconi, dell’Aucc Giovanni Caforio, della presidente regionale dell’associazione ‘Anffas per loro’ Moira Paggi e del neo presidente dell’associazione ‘Presepe vivente di Marcellano’ Massimo Biondini, è avvenuta la consegna delle chiavi dei locali che ospiteranno il Gruppo comunale Avis di Gualdo Cattaneo, l’associazione ‘Anffas per loro’ – che si occupa dei diritti dell’inclusione e della qualità della vita delle persone disabili e delle loro famiglie -, l’Aucc – Associazione umbra lotta contro il cancro e l’associazione del ‘Presepe vivente di Marcellano’ che vedrà per la prima volta una sede ufficiale. «Dopo un profondo restyling avvenuto grazie ad un bando della Regione Umbria che ha dato la possibilità di recuperare questi locali – riporta una nota del Comune – e grazie all’ottimo lavoro dell’impresa affidataria del lavori, gli spazi sono pronti per ospitarne l’attività». Il vice sindaco e assessore ai servizi sociali del Comune di Gualdo Cattaneo, Sabrina Annibali, commenta così l’inaugurazione: «Oggi è una giornata importante per il nostro territorio perché alle associazioni già presenti, si aggiunge la rappresentanza di ‘Anffas per loro’, associazione nazionale che si propone di costruire un mondo in cui le persone con disabilità intellettive e disturbi del neurosviluppo, e le loro famiglie, possano vedere rispetatti i propri diritti». «Siamo lieti – commenta il sindaco di Gualdo Cattaneo, Enrico Valentini – di aver potuto dare un supporto a qualificate associazioni che continueranno o inizieranno per la prima volta ad operare sul territorio. Non possiamo che augurare a tutti loro buon lavoro e ringraziarli per il loro operato presente e futuro».

Condividi questo articolo su
Condividi questo articolo su

Ultimi 30 articoli