Minaccia il titolare, poi compie rapina e aggredisce un agente: 39enne in manette

Assisi – L’uomo è stato arrestato dopo una violenta colluttazione con la polizia di Stato

Condividi questo articolo su

Furto aggravato, rapina, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Queste le motivazioni che hanno portato all’arresto di un 39enne da parte della polizia di Stato di Assisi: il fatto è accaduto al termine di un inseguimento a Santa Maria degli Angeli.

Rapina e violenza

L’uomo, cittadino italiano, ha minacciato con delle forbici il titolare ed il dipendente di un’attività commerciale, quindi ha preso il denaro ed è andato in fuga. Poco dopo la polizia di Stato è stata informato che la stessa persona aveva forzato un distributore automatico e, anche in questo caso, si è allontanato dopo aver rubato i soldi. «Grazie alle informazioni fornite dai testimoni, i poliziotti sono riusciti a rintracciare il 39enne. Nel tentativo di fermarlo, l’uomo ha ingaggiato una violenta colluttazione con uno degli agenti che è stato aggredito con estrema violenza, riportando lesioni giudicate guaribili in 20 giorni», spiega la questura. Tutti sono stati accompagnati in ospedale per le cure del caso. Quindi è scattato l’arresto e su disposizione del Pm il 39enne è stato trattenuto nel carcere di Capanne. Bottino? 205 euro in contanti e 71 in monete. Nei suoi confronti ci sarà anche il foglio di via obbligatorio che consentirà l’allontanamento dell’arresto dalla provincia di Perugia per quattro anni in caso di scarcerazione.

Condividi questo articolo su
Condividi questo articolo su

Ultimi 30 articoli