Pregiudicato e ‘ospite’ in parrocchia: espulso

Terni, polizia in campo. Fra gli espulsi anche un 25enne pregiudicato rumeno, iscritto all’anagrafe ed ospite di una parrocchia

Condividi questo articolo su

Quattro cittadini comunitari – uno dei quali registrato all’anagrafe di Terni e ospite presso una parrocchia cittadina – allontanati in ragione dei numerosi precedenti penali, altrettanti stranieri espulsi dal territorio nazionale e tre denunce per il mancato rispetto del foglio di via. Questo il bilancio dei controlli a tappeto svolti nei giorni scorsi dalla polizia di Stato, attraverso la squadra Volante della questura di Terni e il reparto prevenzione crimine Umbria-Marche.

In totale sono stati 181 i veicoli controllati e 809 le persone identificate. Diciotto gli equipaggi della polizia di Stato impegnati nell’attività, in linea con quanto disposto di recente dal comitato provinciale ordine e sicurezza pubblica convocato in prefettura, per aumentare la sicurezza percepita dai cittadini con una presenza più capillare delle forze dell’ordine.

‘Ospite’ a Terni Tutti di nazionalità rumena i quattro cittadini allontanati. Fra loro anche una donna di 30 anni con precedenti per furto e rapina, accompagnata ad un centro di identificazione ed espulsione per non aver rispettato un precedente ordine di allontanamento. Stessa sorte per un suo connazionale con precedenti per furto. Per quanto riguarda gli altri due, il primo – 25enne iscritto all’anagrafe di Terni, senza lavoro e ospite di una parrocchia – è stato allontanato per motivi di ordine e sicurezza pubblica, per aver rubato telefoni cellulari e portafogli all’università di Roma e perché colpevole di lesioni personali, ingiurie e minacce. L’altro – 27 anni, con precedenti per furto e non iscritto all’anagrafe – è stato allontanato per le cessate condizioni che ne determinano il soggiorno.

Extracomunitari Quattro anche gli stranieri espulsi, tutti clandestini. Si tratta di due nigeriani, un tunisino e un albanese. Quest’ultimo, 21 anni, è stato notato dal poliziotto della sala operativa della questura di Terni, durante l’attività di monitoraggio delle telecamere di videosorveglianza del centro, mentre parlottava con un gruppo di giovanissimi con fare sospetto. Quando è stato controllato dalla Volante, a suo carico sono emersi numerosi precedenti per furti in abitazione, ricettazione e stupefacenti. L’uomo è stato espulso ed accompagnato al Cie di Bari.

Denunciati Sempre nell’ambito dei servizi, sono state denunciate tre persone, un italiano e due rumeni, per il mancato rispetto del foglio di via obbligatorio emesso dal questore di Terni. I due rumeni, provenienti da un campo nomadi di Roma, sono stati fermati nei pressi della stazione ferroviaria. L’attività di controllo e prevenzione della polizia ternana proseguirà anche nelle prossime settimane per garantire un intervento capillare e visibile sul territorio.

Condividi questo articolo su
Condividi questo articolo su

Ultimi 30 articoli