Sicurezza fluviale e alluvioni: ‘ok’ il corso di formazione tenuto fra Terni e Narni

Hanno partecipato 18 volontari. Lezioni anche alle Gole del Nera

Condividi questo articolo su


Si è tenuto nei giorni scorsi, dal 24 al 26 maggio, nel Ternano, il corso di formazione sull’autogestione per la sicurezza fluviale. Con l’organizzazione della scuola di formazione Fluvial Alluvial Rescue della Fisa (Federazione italiana salvamento acquatico), presieduta da Raffaele Perrotta e con il contributo di Iole Egidi (Fisa Protezione civile), il corso è stato coordinatore da Claudio Alberto Monzi (Gruppo comunale di Protezione civile Terni) e da Francesco Strinati (Gruppo Alpini Terni).

Il corso si è alternato fra lezioni in aula e attività operative sul corso del fiume Nera – nel’area delle Gole del Nera a Narni -, con spunti importanti per l’attività formativa messa in atto. All’attività corsistica hanno partecipato 18 unità selezionate nel territorio dell’Umbria-sud, fra cui il Gruppo comunale di Protezione civile di Narni e la Prociv di Collescipoli.

Fra i temi, le procedure di autosoccorso e la gestione delle cadute accidentali nei corsi d’acqua fluviali, oltre all’acquisizione delle corrette procedure per intervenire in contesti alluvionali. «Tutto ciò – spiegano gli organizzatori – oltre allo scopo di tutelare e informare il cittadino, rendendolo sempre più autonomo nell’autosoccorso quotidiano, rappresenta un momento di scambio di informazioni tecnico-operative tra i vari gruppi di Protezione civile per parlare un unico linguaggio durante gli eventi di soccorso, a vantaggio della vita».

Infine i ringraziamenti: «La Regione Umbria-Servizio Protezione civile volontariato per il supporto, a tutti i volontari presenti per l’impegno in questi tre giorni e tutti quelli che hanno collaborato alla buona riuscita del corso».

Condividi questo articolo su
Condividi questo articolo su

Ultimi 30 articoli