Terni, bonifica bellica pre sottopasso Cospea: 27% di ribasso e via libera alla CF&G

Il dirigente Giorgini firma per l’affidamento del servizio alla società casertana

Condividi questo articolo su

di S.F.

Il passaggio a livello

Sarà una nota società del Casertano – non sono molte in Italia a fare questo tipo di servizio e la maggior parte sono in Campania – ad occuparsi del servizio di bonifica sistematica terrestre da ordigni residuati bellici inesplosi nell’area del futuro sottopasso carrabile di Cospea. C’è la firma per l’affidamento alla Cf&G di Coronella Federico di San Marcellino: ribasso del 27,32% rispetto alla base d’asta e importo contrattuale quantificato a 16.185 euro, Iva compresa. L’altro gruppo in lizza era la Bst bonifiche srl di Anguillara Sabazia che, tuttavia, si è fermato al 20,75% di ribasso. Firma il dirigente ai lavori pubblici Piero Giorgini. Del tema si è parlato di recente in I commissione a causa del noto scontro in corso tra la ditta lottizzante per il piano attuativo ed il Comune.

SU COSPEA ALTA TENSIONE TRA COMUNE E DITTA LOTTIZZANTE

Terni, sottopasso Cospea: bonifica bellica da 33 mila euro. Affidamento in arrivo

 

Condividi questo articolo su
Condividi questo articolo su

Ultimi 30 articoli