Amelia: irregolarità nell’allevamento di animali. Maxi multa

Sanzioni per 10 mila euro a seguito dei controlli dei carabinieri forestali nell’attività che tratta ovini, suini e cavalli

Condividi questo articolo su

Era regolarmente iscritta alla banca dati nazionale, ma esercitava l’attività in assenza dei dovuti registri richiesti per la tenuta degli animali. Per questo un’azienda di allevamento di ovini, suini ed equidi di Amelia (Terni) è stata sanzionata per oltre 10 mila euro al termine di accertamenti da parte dei militari della stazione carabinieri forestale del posto. A risponderne sarà il titolare.

Le contestazioni

I suini sono stati rinvenuti senza identificazione, inoltre tra gli illeciti contestati figura anche la mancata istituzione dei registri dei trattamenti di animali destinati alla produzione di alimenti. Anche i caprini e gli ovini erano sprovvisti di marche auricolari e pertanto sono stati posti sotto sequestro in attesa che i veterinari della Usl provvedano alla successiva identificazione. Dai controlli è emerso che anche i cavalli detenuti erano sprovvisti dei documenti di provenienza e l’introduzione nell’azienda era avvenuta senza le dovute registrazioni.

Condividi questo articolo su
Condividi questo articolo su

Ultimi 30 articoli