Bayer, un ‘Family day’ celebra i risultati

Nello stabilimento di Nera Montoro porte aperte ai familiari dei dipendenti

Condividi questo articolo su

Per festeggiare i traguardi raggiunti – anche se il progetto è ancora in corso e terminerà a dicembre – la Bayer MaterialScience SpA di Nera Montoro, sabato 18 luglio ha organizzato un evento speciale. Una giornata dedicata ai dipendenti e ai loro parenti.

Nera Montoro Bayer MaterialScience (1)Gli obiettivi «L’ultimo anno – spiegano dalla Bayer – è stato contraddistinto da intensi mesi di lavoro e impegno profusi da parte di tutti i dipendenti dello stabilimento, per portare avanti con successo il ‘Progetto step’ che ha come obiettivo il consolidamento del sito con lo spostamento di tutta la produzione di lastre alveolari in policarbonato dalla Germania in Italia». Dal primo luglio 2015, infatti, «con il ‘Go live’ della linea 5, Nera Montoro è diventato l’unico sito produttivo in Europa per la produzione delle lastre alveolari».

Nera Montoro Bayer MaterialScience (3)La giornata Durante la mattinata di sabato, i familiari hanno avuto la possibilità di entrare nello stabilimento e conoscerlo attraverso una visita guidata degli impianti produttivi in funzionamento. È stato, inoltre, possibile visitare gli uffici e tutti gli spazi lavorativi. Dopo un discorso di ringraziamento da parte di Rainer Rettig, presidente di Bayer MaterialScience SpA, si è aperta la seconda parte della giornata. Un brunch tutti insieme, all’interno del sito, e a seguire un pomeriggio caratterizzato da animazione per adulti e bambini.

Nera Montoro Bayer MaterialScience (4)La sicurezza «Poiché Bayer MaterialScience pone sempre la sicurezza al primo posto – concludono – tutte le attività sono state condotte nel rispetto delle norme, proprio come durante lo svolgimento del normale lavoro quotidiano. Infatti, i bambini sotto i 12 anni sono potuti entrare solo dopo lo spegnimento delle linee e gli ospiti adulti sono stati dotati di tutti i dispositivi di protezione necessari per muoversi in sicurezza all’interno dello stabilimento».

Condividi questo articolo su
Condividi questo articolo su

Ultimi 30 articoli