Preleva le pensioni di madre e figlio invalidi gravi e li abbandona: denunciato dall’Arma

Bettona – Indagine di carabinieri e Comune per fare luce su una grave situazione di indigenza che andava avanti da anni

Condividi questo articolo su

Una madre ed un figlio invalidi gravi, non in grado di badare a se stessi e che vivono in una situazione di totale abbandono, segnata anche da un quadro igenico sanitario precario. La pesante situazione, registrata in quel di Bettona (Perugia), lo scorso febbraio è finita all’attenzione dei carabinieri dopo una specifica segnalazione da parte del sindaco.

Le indagini

I militari si sono fatti carico di allertare i servizi sociali che, dopo aver chisto la nomina di un amministratore di sostegno, hanno avviato alcuni accertamenti bancari e catastali per capire le cause di una situazione così estrema e se ci fossero omissioni da parte dei familiari dei due.

La denuncia

«Le indagini – riporta l’Arma in una nota – hanno portato alla luce un situazione gravissima che durava almeno dal 2018. Un parente prossimo, anch’esso residente a Bettona, aveva ottenuto la delega al ritiro delle pensioni di entrambi, per un importo di circa 2 mila euro al mese, e se ne era appropriato sistematicamente, facendo mancare ai familiari anche le risorse minime di sostentamento e costringendoli a vivere in un contesto di assoluto degrado, con condizioni igienico-sanitarie precarie». L’uomo è stato individuato dai militari e denunciato alla procura di Perugia per violazione degli obblighi di assistenza familiare, circonvenzione e abbandono di incapace.

Condividi questo articolo su
Condividi questo articolo su

Ultimi 30 articoli