‘Re-work’, dieci milioni per l’occupazione: bando pubblicato

Umbria – La misura è destinata a chi cerca un nuovo lavoro e non solo

Condividi questo articolo su

Dieci milioni di euro dedicati ai soggetti in cerca di una nuova occupazione, al reinserimento di chi ha perso il lavoro o di chi è a rischio di perderlo. Questa la cifra messa a disposizione dalla Regione Umbria con il bando ‘Re-work’: mercoledì è stato pubblicato l’avviso pubblico nel Bur.

A chi è rivolto

Il bando è rivolto «a disoccupati, tra cui i Neet – ovvero i giovani che non lavorano e che non sono impegnati in corsi di formazione -, i percettori di Naspi, chi ha dovuto chiudere la propria attività e le persone in cerca di occupazione da più tempo, oltre ai lavoratori in Cig». Potranno aderire e richiedere l’assegnazione del Buono umbro per il lavoro (Bul) esclusivamente tramite il portale ‘Lavoro per Te Umbria’, a cui si accede con le credenziali Spid di secondo livello. Le domande potranno essere presentate a partire dalle 12 del 15 luglio fino alle 12:00 del 31 dicembre 2022, salvo chiusura anticipata dell’avviso per esaurimento delle risorse.

L’iter

«Il Bul – spiega la Regione – potrà essere utilizzato presso i centri per l’impiego o le Ati/Ats costituite da organismi formativi e agenzie per il lavoro, al fine di ottenere attività di orientamento, accompagnamento al lavoro finalizzate all’inserimento lavorativo, anche mediante percorsi di crescita delle competenze con formazione individualizzata e tirocini extracurriculari. Le Ati/Ats che intendono partecipare all’avviso per l’erogazione delle misure del Bul, possono presentare la domanda di ammissione a partire dal 15 luglio 2021 fino al 14 agosto 2021, tramite Pec all’indirizzo [email protected] Le aziende che assumeranno i destinatari del Bul con contratti stabili, beneficeranno di un incentivo all’assunzione di un valore massimo di 12 mila euro». Tutte le info sono reperibili a questo indirizzo.

Condividi questo articolo su
Condividi questo articolo su

Ultimi 30 articoli