«Spero ti facciano pelo e contropelo e te lo scoccino…». 75enne a giudizio a Terni per minacce a Ruffini (M5s)

Il processo inizia mercoledì al giudice di pace

Condividi questo articolo su

«Alessandra Ruffini, spero ti facciano il pelo e contropelo, io li chiamo clandestini bianchi, neri, gialli, basta che te lo scoccino…». Questa la frase incriminata, postata da un 74enne di Casteltodino (Montecastrilli) su Facebook nel dicembre del 2020, ad averlo fatto finire a processo per minacce. Persona offesa è la 47enne Alessandra Ruffini del M5s di Terni che aveva scritto sulla bacheca dell’allora senatrice della Lega Valeria Alessandrini, il seguente post: «Finalmente quella merda dei decreti sicurezza vanno nel cestino!». La prima udienza del processo, di fronte al giudice di pace di Terni, è prevista per mercoledì 18 gennaio. La Ruffini è parte civile attraverso l’avvocato Marco Tudisco del foro di Terni mentre il 75enne montecastrillese è assistito dall’avvocato Cinzia Fazi del foro di Spoleto. Sull’accaduto ha sviluppato indagini la polizia Postale di Terni.

Condividi questo articolo su
Condividi questo articolo su

Ultimi 30 articoli