Terni, bando case popolari: graduatoria firmata, 637 domande ammesse

Il bando era scaduto a fine dicembre: le istanze escluse sono 42. Entro il 6 maggio la possibilità di richiedere la riammissione

Condividi questo articolo su

di S.F.

Un totale di domande inviate pari a 690, delle quali 11 eliminate su richiesta degli interessati. Poi l’esito: 637 domande ammesse (la problematica è legata alle poche case a disposizione, se ne è parlato spesso di recente) e 42 escluse, per ora tutto provvisoriamente. Il Comune di Terni ha firmato il via libera alla graduatoria 2023 per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica: entro il 6 maggio i cittadini potranno muoversi con la direzione welfare per richiedere la riammissione o la rettifica di punteggio come si legge nel documento istruttorio sottoscritto dalla dirigente Donatella Accardo. C’è inoltre possibilità di ricorso al Tar Umbria. Il bando era scaduto lo scorso 29 dicembre. Di seguito l’elenco completo.

LE DOMANDE AMMESSE E QUELLE ESCLUSE (PROVVISORIE) – DOCUMENTO

FEBBRAIO 2024, EMERGENZA ABITATIVA: ACCARDO FIRMA PER LE ASSEGNAZIONI
NOVEMBRE 2023, EMERGENZA ABITATIVA: 7 AMMESSI SU 42, LA GRADUATORIA

Terni, case popolari: perenne sos. «690 domande, 74 alloggi. Qui primato negativo»

 

 

 

 

 

Condividi questo articolo su
Condividi questo articolo su

Ultimi 30 articoli