Discarica Cesure: «Scempio continua»

Terni, via Curie – L’associazione Aiace Umbria chiede più controlli per l’annoso problema rifiuti: «Senza fototrappole sono tornati gli incivili»

Condividi questo articolo su

Via le fototrappole e ritorno degli incivili. Risultato? Perenne degrado e scempio che continua. Siamo in via Marie Curie a Terni, zona Cesure, e si parla di rifiuti: la nuova segnalazione arriva dal referente dell’associazione Aiace Umbria, Alessio Zenone: «Una discarica a cielo aperto sotto gli occhi di tutti».

DISCARICA CESURE: «COSA NON CAPITE?»

«Chiediamo controlli»

In sostanza – spiega Zenone – «dopo infinite segnalazioni, infinite battaglie e denunce, è tornato tutto come prima. Hanno tolto le fototrappole e sono tornati gli incivili. I cassoni ambulanti avrebbero dovuto esserci venerdì mattina, ma nel pomeriggio scempio e degrado: un congelatore gigante, cartoni, buste, sfalci, calcinacci. Non può che salire una depressione insormontabile». C’è dunque la richiesta di controlli serrati ed interventi agli enti preposti: «Combattiamo insieme per ridurre questo degrado nella nostra meravigliosa città».

Condividi questo articolo su
Condividi questo articolo su

Ultimi 30 articoli