Violenta lite notturna in una casa di Cascia: 32enne allontanato e denunciato dall’Arma

La compagna ha riportato lesioni giudicate guaribili in 7 giorni. Sono entrambi lavoratori stagionali e di origini pugliesi

Condividi questo articolo su

Un 32enne originario della Puglia, con precedenti penali, è stato allontanato d’urgenza dall’abitazione familiare – nel centro di Cascia (Perugia) – a seguito dei maltrattamenti denunciati dalla compagna 35enne, anche lei pugliese. I due sono entrambi lavoratori stagionali. I fatti sono avvenuti nella notte fra domenica e lunedì – intorno alle ore 2 – e hanno visto l’intervento dei carabinieri del comando stazione di Cascia – poi supportati dai colleghi di Norcia e di Monteleone di Spoleto – che hanno percepito le urla della donna e si sono subito portati presso l’appartamento. Il 32enne è stato trovato in forte stato di agitazione, intento a minacciare e insultare la compagna che addosso aveva segni di graffi, abrasioni ed ecchimosi. Nella casa, in disordine, si era svolta una violenta colluttazione a seguito della quale la donna è ricorsa alle cure mediche per una prognosi complessiva di 7 giorni. Alla fine il 32enne è stato denunciato dalla donna per minacce e lesioni personali. L’abitazione è stata sottoposta a controllo dai militari dell’Arma che hanno trovato droga, in particolare 145 grammi di hashish e 2 di marijuana, nella dispobibilità dell’uomo, segnalato in prefettura come assuntore.

Condividi questo articolo su
Condividi questo articolo su

Ultimi 30 articoli