Terni, Curio Dentato: «Fra feci e siringhe»

Terni, la segnalazione di una nonna-lettrice: «Uscire di casa con i miei nipoti è un’impresa. Chi si droga spesso le lascia nella aiuole, sporche di sangue e senza tappo»

Condividi questo articolo su

«Sono nonna di quattro bambini e uscire di casa con loro, lì in via Curio Dentato, è un’impresa. Se non pestano le feci di un cane, possono imbattersi in qualche siringa sporca di sangue. Chi può e deve, intervenga».

La segnalazione è di una lettrice di umbriaOn: «Chi si ‘buca’ nella zona, soprattutto di notte, spesso getta le siringhe, senza alcun tappo a protezione dell’ago, nelle aiuole lungo la strada. A volte le ho raccolte direttamente ed ho anche chiamato l’Asm, anche se una siringa è rimasta lì per più di una settimana. Non parliamo poi del retro del palazzo dove vivo: ce ne sono a decine».

La riflessione «Tutti i giorni o quasi – osserva la nonna-lettrice – i vigili urbani parcheggiano in questa via e multano le automobili in divieto di sosta. Ma nessuno di loro butta gli occhi a terra o nota questo pericoloso degrado?».

Condividi questo articolo su
Condividi questo articolo su

Ultimi 30 articoli