Derby dell’Umbria: Daspo per l’arrestato

Terni, il 22enne tifoso della Ternana è stato rimesso in libertà. Nell’auto aveva bombe carta e mazze

Condividi questo articolo su

di F.T.

È stato giudicato per direttissima il 22enne ternano arrestato sabato mattina dalla polizia, a poche ore dal derby fra Ternana e Perugia. Il giovane era stato fermato in via Rapisardi. A bordo della sua auto erano state trovate bombe carta, mazze e vestiti – in particolare felpe con cappuccio – utilizzati di solito per nascondersi alle forze dell’ordine in casi di incidenti con i tifosi avversari.

MAXI SEQUESTRO: IL VIDEO

In libertà Nei suoi confronti il giudice Federico Bona Galvagno, accogliendo le richieste formulate dal legale difensore, ha disposto il Daspo per un anno, con possibilità di giocare comunque a calcio – in ragazzo milita in una squadra dilettantistica della città -, oltre all’affidamento ai servizi sociali. Al termine dell’udienza il 22enne, assistito dall’avvocato Lorenzo Filippetti, è stato rimesso in libertà e nei suoi confronti, anche in ragione dell’incensuratezza, non è stata disposta nessun’altra misura.

MAXI SEQUESTRO: LE FOTO

Rinvio Il giovane è accusato di aver violato la legge 401 sulle manifestazioni sportive e l’articolo 678 del codice penale, relativo alla fabbricazione di ‘materiali esplodenti’. La prossime udienza è stata fissata per il 6 maggio e lì il giudice valuterà l’esito dell’affidamento ai servizi sociali.

Condividi questo articolo su
Condividi questo articolo su

Ultimi 30 articoli