Covid Umbria: 21 nuovi casi e 33 guarigioni. Ricoveri a quota 32

Perugia conta 6 positivi in più – ma anche 16 guarigioni – e Terni 4. La situazione sul territorio regionale

Condividi questo articolo su

Nelle ultime 24 ore in Umbria si sono registrati 21 nuovi casi e ben 33 guarigioni, con gli attuali positivi che scendono così a 460 (-12). L’aggiornamento per la situazione Covid-19 è alle ore 10.03 di venerdì 18 settembre: invariato il numero dei decessi (82), mentre i tamponi eseguiti salgono a 184.540 (+ 1.684). Dall’inizio dell’emergenza le persone risultate positive in Umbria sono 2.160 (+21). Le guarigioni totali risultano invece 1.618.

SPECIALE CORONAVIRUS – UMBRIAON

Il report 11-18 settembre

I ricoveri e gli isolamenti

Le persone ricoverate sono 32 (+2 rispetto a giovedì). Di questi, 18 (+1) all’ospedale di Terni dove 2 (=) persone sono in terapia intensiva; a Perugia ci sono invece 14 (+1) pazienti, 3 (=) dei quali in intensiva. I soggetti in isolamento sono 1.945 (+57), quelli usciti dalla misura sono invece 39.694.

POSITIVO UN AGENTE DELLA SQUADRA VOLANTE DI TERNI

I nuovi casi e le guarigioni

I ventidue nuovi positivi sono così distribuiti sul territorio regionale: Amelia (1), Bastia Umbra (1), Città di Castello (1), fuori regione (4), Narni (1), Perugia (6), Spoleto (1), Stroncone (1), Terni (4) e Todi (1). Le guarigioni riguardano invece Bettona (1), Cannara (2), Castiglione del Lago (1), Città della Pieve (2), Corciano (1), Deruta (1), fuori regione (2), Gubbio (3), Magione (1), Panicale (2), Perugia (16), Torgiano (1).

I casi attuali

Gli attualmente positivi si trovano invece a Terni (87), Perugia (87), fuori regione (62), Foligno (18), Narni (15), Orvieto (13), Bastia Umbra (12), Spoleto (11), Norci (10), Sellano e Cannara (9), Todi e Stroncone (8), Umbertide, Gubbio, Deruta e Collazzone (7), Città di Castello e Bevagna (6), San Giustino, Amelia e Acquasparta (5), Spello, Gualdo Cattaneo e Citerna (4), Piegaro, Passignano sul Trasimeno, Montecastrilli, Cascia e Assisi (3), San Gemini, Panicale, Nocera Umbra, Montefalco, Corciano e Avigliano Umbro (2), Trevi, Torgiano, San Venanzo, Sant’Anatolia di Narco, Pietralunga, Penna in Teverina, Massa Martana, Magione, Guardea, Giano dell’Umbria, Fratta Todina, Ferentillo, Fabro, Castel Viscardo, Castel Ritaldi, Attigliano e Alviano (1).

Amelia

Il sindaco Laura Pernazza nella tarda serata di venerdì ha resto che «due cittadini , di cui era stata data notizia del ricovero, sono entrambi positivi al Covid-19. Sono in contatto con i loro famigliari che mi dicono che stanno meglio. Purtroppo però oggi dobbiamo registrare anche un altro caso potenzialmente riconducibile a contatti avuti con i precedenti casi segnalati: il soggetto presenta sintomi lievi ed ho provveduto nei suoi confronti ad emettere ordinanza di isolamento domiciliare obbligatorio; è in corso, anche per questo caso,la puntuale indagine epidemiologica per ricostruire gli eventuali contatti. Nel frattempo proseguono i tamponi per i soggetti dichiarati in precedenza positivi. La situazione è monitorata in stretta collaborazione con i servizi sanitari.

Il report settimanale e l’indice Rt

Negli ultimi sette giorni in Umbria i casi sono passati da 2.009 a 2.160 (+151), mentre gli attuali positivi da 400 a 460. Le guarigioni da 1.528 a 1.618 (+90), i ricoveri da 23 a 32 (+9), di cui 5 in rianimazione (+1). Il totale delle persone in isolamento al momento è diminuito dai 1.965 dell’11 settembre a 1.945 (-20); di queste 428 sono in isolamento contumaciale rispetto alle 377 dell’11 settembre (+ 51). Infine i tamponi, da 173.381 a 184.540. Nel contempo c’è l’aggiornamento dell’indice Rt per la settimana dal 7 al 13 settembre: in lieve rialzo l’Umbria che ha registrato un dato dello 0.85 con un’incidenza di 16,24/100.000 abitanti.

Condividi questo articolo su
Condividi questo articolo su

Ultimi 30 articoli